VillageTerraneo
français espanol italiano portugues english
 

Village Terraneo

All'interno della rete è stata elaborata collegialmente una Carta, che formalizza anche l'impegno dei partner ad attuare una politica di sviluppo turistico sostenibile.

I firmatari della presente carta dichiarano di aderire ai principi della carta delle città europee per la sostenibilità (Aalborg, 27 maggio 1994), per esempio l'impegno al processo di Agenda 21 locale, così come della carta del turismo sostenibile (Lanzarote, 28 aprile 1995 ).

Gli impegni della presente carta costituiscono degli obiettivi minimi da attuare e saranno adattati ai quadri giuridici nazionali e regionali.

 

1. Gestione del territorio e Urbanistica

  1. Disporre di un documento di pianificazione (comunale o sovracomunale) che definisca la vocazione degli spazi e l'occupazione dei terreni e assicuri la conservazione e la valorizzazione del carattere fisico e morfologico dei borghi storici e dei loro ambiti circostanti.
  2. Assicurare la sensibilizzazione e l'informazione del pubblico sulla qualità della vita attraverso la gestione del territorio e l'urbanistica.

2. Economia

  1. Promuovere la diversificazione delle attività economiche o dei servizi senza legame diretto ma in maniera compatibile con il turismo, rispettando le risorse locali, in una prospettiva di sviluppo sostenibile integrato.
  2. Promuovere le attività economiche legate all'ambiente, alla cultura, alle tradizioni e ai saperi locali.
  3. Incoraggiare lo sviluppo di un valore aggiunto all'economia legata al turismo.
  4. Promuovere la distribuzione dell'attività turistica nel corso di tutto l'anno.

3. Tipologia di Residenza

  1. Incoraggiare la residenza permanente per equilibrare l'attività lungo tutto l'anno.
  2. Contribuire ad una ripartizione equilibrata delle residenze principali e delle residenze secondarie nell'insieme del territorio comunale, in particolare attraverso il miglioramento della qualità della vita dei residenti.

4. Cultura

  1. Contribuire a preservare, a ristabilire e a sviluppare le tradizioni e i saperi locali, per mantenere l'identità sociale e culturale della popolazione.
  2. Promuovere e sostenere l'organizzazione di manifestazioni culturali in tutte le stagioni.

5. Patrimonio edilizio storico

  1. Aver cura della protezione e della valorizzazione dei siti di interesse archeologico e degli edifici di valore per il patrimonio architettonico, che non sono sotto la protezione di un'autorità di livello superiore (nazionale o regionale).
  2. Agire attivamente per il salvataggio dei siti di interesse archeologico e degli edifici di pregio architettonico in pericolo.
  3. Inventariare il patrimonio costruito e la sua conservazione in coerenza con i futuri interventi.
  4. Assicurare la protezione contro gli interventi mal integrati (superfetazioni) limitrofi agli edifici isolati ma di pregio architettonico.
  5. Mettere a disposizione dei cittadini un'equipe tecnica e architettonica competente nel campo del patrimonio storico e architettonico.
  6. Contribuire alla sensibilizzazione e all'informazione del pubblico (popolazione e turisti) sul patrimonio costruito del comune, attraverso una segnaletica didattica.

6. Ambiente

  1. Assicurare la protezione (comunale o sovracomunale) degli ecosistemi e di ogni sito di interesse ambientale, in particolare attraverso la messa in rete e l'attuazione di "corridoi ecologici"
  2. Assicurare la gestione sostenibile dei siti turistici, in particolare attraverso un'idonea regolamentazione.
  3. Mettere in atto una politica di prevenzione (a livello comunale o sovracomunale) dei rischi ambientali.
  4. Garantire la qualità ambientale degli edifici pubblici da ristrutturare o da costruire, attraverso l'uso di materiali naturali, la diminuzione delle spese energetiche, l'economia delle risorse idriche e la prevenzione dei rischi naturali.
  5. Contribuire alla sensibilizzazione ed all'informazione del pubblico (popolazione e turisti) sull'ambiente del comune, attraverso una segnaletica didattica.

7. Paesaggio

  1. Assicurare la protezione o la riqualificazione paesaggistica dei borghi storici e del paesaggio rurale e naturale caratteristico del luogo.
  2. Promuovere, ove possibile, la gestione paesaggistica del territorio comunale attraverso le attività agricole, pastorali, forestali e ittiche.
  3. Attuare una regolamentazione concernente le installazioni pubblicitarie e la cartellonistica.
  4. Mettere a disposizione del pubblico una consulenza tecnica competente in campo paesaggistico.
  5. Contribuire alla sensibilizzazione e all'informazione del pubblico (popolazione e turisti) sul paesaggio del comune, attraverso una segnaletica didattica.

8. Circolazione, trasporti e mobilità

  1. Regolamentare l'accesso dei veicoli a motore all'interno dei borghi storici e di certe zone sensibili.
  2. Ottimizzare l'accessibilità e la sosta in prossimità delle abitazioni per i veicoli dei residenti dei borghi storici.
  3. Ottimizzare la mobilità della popolazione, delle persone a mobilità ridotta e dei turisti attraverso forme di trasporto collettivo.
  4. Ottimizzare l'accesso delle persone a mobilità ridotta a tutti i servizi e a tutti i siti turistici.

9. Associazioni di comuni

  1. Promuovere l'adesione del comune alle associazioni che hanno degli obiettivi comuni con quelli della presente carta.
  2. Partecipare attivamente agli scambi di esperienze, di iniziative e di progetto della rete VillageTerraneo.